Catechistico Arezzo

In questa Settimana Santa, alziamo lo sguardo alla croce per ricevere la grazia dello stupore. San Francesco d’Assisi, guardando il Crocifisso, si meravigliava che i suoi frati non piangessero. E noi, riusciamo ancora a lasciarci commuovere dall’amore di Dio? Perché non sappiamo più stupirci davanti a Lui? Perché? Forse perché la nostra fede è stata logorata dall’abitudine. Forse perché restiamo chiusi nei nostri rimpianti e ci lasciamo paralizzare dalle nostre insoddisfazioni. Forse perché abbiamo perso la fiducia in tutto e ci crediamo persino sbagliati. Ma dietro questi “forse” c’è il fatto che non siamo aperti al dono dello Spirito, che è Colui che ci dà la grazia dello stupore.

Ripartiamo dallo stupore; guardiamo il Crocifisso e diciamogli: “Signore, quanto mi ami! Quanto sono prezioso per Te!”. Lasciamoci stupire da Gesù per tornare a vivere, perché la grandezza della vita non sta nell’avere e nell’affermarsi, ma nello scoprirsi amati. Questa è la grandezza della vita: scoprirsi amati. E la grandezza della vita è proprio nella bellezza dell’amore. Nel Crocifisso vediamo Dio umiliato, l’Onnipotente ridotto a uno scarto. E con la grazia dello stupore capiamo che accogliendo chi è scartato, avvicinando chi è umiliato dalla vita, amiamo Gesù: perché Lui è negli ultimi, nei rifiutati, in coloro che la nostra cultura farisaica condanna. (Papa Francesco)

I più cari Auguri per una Pasqua di “pienezza”, a voi, ai vostri cari, alle vostre comunità!

Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi

______________________________________________________________________________________

 

Clicca qui per il nuovo Sussidio della Cresima

 

______________________________________________________________________________________

Un Messaggio per te

______________________________________________________________________________________

Antiquum Ministerium

Martedì 11 maggio, Papa Francesco ha pubblicato la Lettera Apostolica in forma di Motu Proprio Antiquum Ministerium, con la quale istituisce il Ministero del Catechista. Per tutti noi si tratta di un invito a ripensare profondamente la nostra vocazione di evangelizzatori e a qualificarla con una formazione specifica al Ministero e permanente

Testo

 

 

______________________________________________________________________________________

Catechesi inclusiva               Catecumenato                Catechesi adulti